Gli atleti della Max Tennis Time al torneo BNL a Bologna

Foltissima la presenza dei giocatori allenati dalla Max tennis Time al torneo BNL disputato sui campi del Circolo Tennis Siro. Ai nastri di partenza, nel tabellone di quarta categoria Luca Bigagli. Nel tabellone di terza categoria Edoardo Picchini e Dylan Casini. nel tabellone di seconda categoria (2.5-2.8) Simone Todaro, Michele Fois, Pierluigi Neri. Nel tabellone finale (2.1-2.4) Filippo Leonardi, accreditato della testa di serie numero 1.
Iniziamo con ordine e partiamo dal primo giocatore della Max tennis Time che ha fatto il suo igresso nel torneo: Luca Bigagli, classificato 4.3 e nato nel 2000. Luca si è distinto , vincendo il primo turno contro Filippo Bencivenni, classifica 4.3 con il punteggio di 6-3 7-5 e nel secondo turno, contro il giocatore Gabriele Gambi, classifica 4.3 con il punteggio di 4-6 6-1 6-1. la giornata di sabato per Luca è stata sicuramente singolare, poichè al mattino ha incontrato il solido giocatore Giordano Gallerani, classifica 4.2, vincendo con il punteggio di 6-4 6-1. Il tempo di uscire dal campo, portare le palline ed il risultato al giudice arbitro e subito pronto per rigiocare una nuova partita contro Andrea Polato, classifica 4.1. Luca ha dominato l'incontro con il punteggio di 6-2 6-2. Dopo 2 match giocati consecutivamente, nella testina di Luca è venuto un pensierino di andare a casa e stravvaccarsi sul divano, ma niente di tutto ciò: doccia veloce e subito pronto per andare al Circolo di Sala Bolognese, impegnato nella gara under 16 a squadre (dove peraltro ha giocato e vinto contro Mattia Comastri (4.4) con il punteggio di 6-0 6-0.
il giorno dopo Luca ha perso contro Massimiliano Ramponi, classifica 3.5 con il punteggio di 6-0 6-3, ma purtroppo non ha saputo reagire alla stanchezza mentale piû che a quella fisica.
Bravo Luca, continua su questa strada, fatta di sacrifici e di duro lavoro!!!
Edoardo Picchini ha perso una partita giocata sotto tono contro l'esperto giocatore Enrico Costanzi (3.2) per 6-2 6-1.
Dylan Casini ha perso contro Luca Gambetti (3.2) con il punteggio di 7-5 7-6. Peccato perchè ha giocato una partita lottata punto su punto, dimostrando evidenti miglioramenti di gioco e di atteggiamento in campo. Gli è mancato quel pizzico di coraggio in più per vincere quei punti che avrebbero potuto girare il match.
Nel tabellone di seconda categoria Michele Fois, classifica 2.8 ha incontrato al primo turno Diego Zanni (3.1), dominando l'incontro e vincendo con il punteggio di 6-2 6-1. Nella seconda partita, stesso copione contro Angelo Andrea Brocchini (3.2). Partita a senso unico con una netta vittoria per 6-1 6-1. I colpi pesanti di Michele gli hanno fatto aver ragione anche di Giovanni Farolfi (2.6) che, nonostante la grande esperienza costruita dalle migliaia di partite giocate nel corso degli anni, nulla ha potuto contro il diritto super potente di Michele, soprannominato dallo stesso Giovanni "Una Bomber", proprio per la pesantezza dei colpi. Punteggio finale 6-0 6-2.
Nel successivo turno, è stata la volta di Tommaso Carletti (2.6); partenza a razzo di Michele che ha perforato l'avversario con bordate da fondo campo e sul più bello, quando la partita sembrava indirizzarsi come nei turni precedenti, è stata evidente l'inesperienza di Michi di chiudere il match senza complicarsi la vita. Sul punteggio di 6-2 4-2 in suo favore ha iniziato ad innervosirsi e perdere quella solidità che era risultata vincente nella prima parte dell'incontro. L'incontro è finito in lotta con la vittoria di Carletti per 2-6 6-4 6-4.
Pierluigi Neri, classifica 2.7, al primo turno ha battuto Lorenzo Bonori (2.8) con il punteggio di 6-0 6-3 ed al turno successivo ha giocato molto bene battendo il forte giocatore Alessandro Dragoni (2.5), con il punteggio di 6-2 7-5.
Nel turno successivo ha subito lo strapotere di Jacopo Marchegiani (2.3).
Simone Todaro (2.5) al primo turno ha estromesso il giocatore Federico Buffagni (3.2) con il punteggio di 6-4 6-2, ed al secondo turno Federico Bolognesi (2.5) per 6-3 7-6. Al terzo turno Simone ha dato prova di grande tenacia. In una serata sotto ad un pallone gelido, ha tenuto la concentrazione al massimo ed ha offerto una buona prova tecnica, necessaria per battere l'ostico Edoardo Pompei (2.5) con il punteggio di 7-5 3-6 6-2. Nei quarti sfortunatamente per la Max Tennis Time, abbiamo assistito ad un derby. Infatti Simone ha affrontato la testa di serie numero 1 e compagno di allenamenti Filippo Leonardi. La partita é finita con la vittoria di quest'ultimo con il severo punteggio di 6-0 6-1. Obiettivamente bisogna dire che Simone è apparso decisamente teso ed in soggezione ad affrontare il forte amico Filippo e quindi ha commesso molti errori non gratuiti, sicuramente conseguenti anche all'atteggiamento tecnico tattico molto solido messo in campo da Filo. Comunque rimane un ottimo torneo di Simone!!!
Filippo Leonardi (2.1) abbiamo già raccontato l'incontro dei quarti di finale contro Simone. In semifinale Filippo ha incontrato il giovanissimo Andrea Guerrieri (2.5). Sulla carta sembrava non ci dovesse essere partita, visto la differenza di classifica tra i due giocatori, ma il bello ed il brutto del tennis ( a seconda di chi vinca il match) sta proprio nelle partite che nessuno penserebbe di vedere. Purtroppo la sorpresa positiva é stata offerta da Guerrieri, mentre quella negativa da Filippo, incappato in una giornata decisamente no ed ha perso con il punteggio di 6-1 6-3. I giusti meriti a Guerrieri, ma Filo non è stato mai in partita commettendo inspiegabili errori gratuiti. Ci dispiace molto per Filippo, perché la vittoria non solo della semifinale ma anche dell'intero torneo era assolutamente alla portata del forte giocatore di Castelfranco, ma accettiamo anche i momenti no, considerandoli come uno stimolo per progredire. La forza e la personalità di Filippo sono tali da fortificarsi e migliorare il proprio tennis da queste battute di arresto.


Questo sito usa cookie di terze parti. Leggi la nostra Informativa cookies oppure chiudi questo avviso