Thomas Fabbiano

3 aprile 2016
Thomas Fabbiano ha perso in semifinale al Challenger di Raanana (Israele), ma con il piazzamento ottenuto ha superato il muro dei primi 100 nel ranking Atp ( numero 98). Complimenti davvero per il traguardo raggiunto e merita di essere riportata la frase espressa da Thomas, dopo la vittoria nei quarti di finale: "L’urlo finale è l’immagine chiave della voglia che avevo di raggiungere questo obiettivo. Sono solo numeri ma è il motivo per il quale si continua a lottare anche nei momenti più difficili. Il mio torneo va avanti. Domani ho un' altra chance per migliorarmi e fare un altro passo avanti".
Quando si vuole veramente qualcosa, ma la si vuole davvero, con il cuore, con la testa, con le gambe, con il sudore, con la fatica, con la capacità di superare le difficoltá, senza trovare alibi, senza trovare scuse, senza il raccontarsi la favola che anche se si perde va bene lo stesso, tanto ci sará un'altra partita da giocare, allora ogni obiettivo può essere raggiunto.
Ho voglia di vedere tanti Fabbiano in campo, e non lo dico per sminuire le potenzialitá del ragazzo italiano, o dire che quello che ha fatto lo si può raggiungere facilmente; tutt'altro!!! Non servono parole, proclami, ma fatti e spero che Thomas possa essere un esempio per tutti e soprattutto per i miei ragazzi.
Questo sito usa cookie di terze parti. Leggi la nostra Informativa cookies oppure chiudi questo avviso